Come Fare Annunci su Facebook ADS? Scopri i 2 modi per vendere di più

|Inserito da |Categorie: Acquisizione Clienti, Facebook ADS
Foto Iniziale

Come Fare Annunci su Facebook ADS? Scopri i 2 modi per vendere di più

Più volte e in diversi articoli di questo blog ho parlato dell’opportunità che c’è dietro agli Annunci su Facebook ADS.

E’ uno strumento molto potente che ti permette di raggiungere milioni di italiani mantenendo basse le spese pubblicitarie e riuscendo a coinvolgere nel proprio business persone nuove che neanche sapevano che tu o i tuoi prodotti esistessero.

A differenza di Google Adwords, che si basa su quelle poche ricerche di persone già consapevoli dei propri bisogni, con Facebook ADS possiamo andare noi a creare il bisogno e rendere consapevole gli utenti di avere un’esigenza.

A quel punto tramite il sistema di acquisizione possiamo portare queste persone nella nostra mailing list e educarle sapientemente al valore della nostra offerta.

Detto questo, molte persone mi hanno chiesto come bisogna fare nella pratica per creare un annuncio su Facebook senza fare errori. Il rischio infatti è quello di fare i passaggi sbagliati, spendere un sacco di soldi e non ottenere nessun risultato. Questo in genere è quello che fanno fare le web agency a imprenditori sprovveduti…

Quindi come fare Annunci su Facebook ADS?

Vediamo i 2 modi migliori finalizzati alla vendita di prodotti o servizi.

1) Annuncio rapido tramite Promoted Post

Con il Promoted Post (o Sponsored Post) non fai altro che scrivere uno stato su Facebook, come fai già tutti i giorni, e lo metti in promozione. Questo vuol dire che invece di arrivare alle 100/1.000 persone che seguono la tua pagina, potrai arrivare anche a 20.000.000 di persone o più in base al budget che metterai.

In pratica, l’annuncio appare nella home page di Facebook (detta NewsFeed) esattamente dove leggi i post di tutti i tuoi amici. In questa sezione appaiono anche post di persone che non conosci. Gli annunci che invece vedi sulla destra, sono gli ADS tradizionali, con immagini più piccole e meno in rilievo.Annunci su Facebook ADS

Qual è la grossa differenza? Quelle sulla destra (ADS) sono palesemente delle pubblicità mentre quelli centrali (Promoted Post) possono sembrare post di un tuo amico o di una persona che segui. In altre parole non vengono percepiti come pubblicità.

Inoltre ti danno la possibilità di scrivere più testo perchè se gli ADS laterali hanno una serie di limiti di caratteri da rispettare, i Promoted Post non hanno limiti di caratteri e possiamo pubblicarli e promuoverli con un semplice bottone.

Tutto quello che devi fare per pubblicizzare il tuo post consiste nel cliccare il bottone “Metti in evidenza il post”.

Quindi se hai già una Pagina Facebook puoi iniziare da subito a creare il tuo primo annuncio pubblicitario. Se invece hai un semplice profilo privato, allora devi prima creare una Pagina pubblica dedicata al tuo prodotto o alla tua azienda, o semplicemente a tuo nome. E poi parti con l’annuncio.

Ecco la procedura:

  1. Scrivi uno stato sulla tua pagina pubblica Facebook
  2. Inserisci un link verso il tuo sito nello stato
  3. Pubblica il post
  4. Clicca “Metti in evidenza il post”
  5. Seleziona il tuo pubblico (amici, amici degli amici, target specifico)
  6. Inserisci il budget (es: 10 euro per 1 giorno)

Vuoi sapere come ho fatto nel caso di LetturaVeloce.net? Ho scritto il mio post, molto semplice:

Sapevi che il tuo cervello è in grado di leggere 1 pagina/secondo?
Scopri tutte le tecniche di lettura veloce in questi 3 video gratuiti.
www.letturaveloce.net

Poi ho cliccato “metti in evidenza il mio post” e a quel punto mi è stato chiesto se promuoverlo verso le persone a cui piace la mia pagina “Bruno Editore” su Facebook oppure ad un pubblico definibile mediante la targettizzazione per età, sesso, lingua, area geografica di appartenenza ed interessi.

Con 2.400€ di budget pubbilicitario, Facebook mi ha detto che potevo raggiungere tra 1.300.000 e 3.500.000 persone. La stima era esatta visto che poi nel corso della campagna ne ho raggiunti circa 2.000.000. In casi come LetturaVeloce.net ho preferito non targettizzare troppo i destinatari ma lasciare il range ampio.

Questo perchè il mio pubblico ideale non è tanto chi è appassionato di lettura, bensì i manager, gli imprenditori e tutte quelle persone che hanno bisogno di leggere velocemente per determinati obiettivi, per fare formazione, per leggere articoli e così via più che l’appassionato di lettura che legge un romanzo e che forse non ha poi così bisogno di leggere velocemente.

Ecco la mia campagna su Facebook ADS:

Budget speso: 2.409€ 
Persone raggiunte: 1.996.157
Click sul sito: 80.290
Costo per click: 3 centesimi

lettura-veloce-face

Quindi è molto importante saper scrivere l’annuncio, saper pianificare il target in maniera esatta perchè l’idea è che attraverso queste componenti ho potuto spendere solo 3 centesimi a click.

La cosa straordinaria è che non solo ci sono riuscito io ma anche le persone che mi seguono online. Leggi cosa scrive questo imprenditore:

Le iscrizioni convertono al 25% e pago 3-4 cent a click

mario-giglio“Ho apportato delle modifiche radicali al mio sito, grazie alle tue strategie. Mentre prima le mie vecchie optin-page erano in html, ora le sto trasformando in wordpress con optimize press. Posso dirti che la lettera di vendita del prodotto finora convertiva al 4%, ora sto facendo un nuovo funnel di vendita in video piuttosto che salesletter semplice. Le iscrizioni ora convertono al 25% e pago 3-4 cent a click in base al tipo di pubblicità.”
Mario Giglio, Professionista, www.DisintossicareIlFegato.com

Quindi creare annunci è facile ma è importante ottimizzarli per non spendere in maniera eccessiva perchè se spendi troppo, il sistema semplicemente non funziona.

Riepilogando il Promoted Post:

  • semplice e immediato da impostare
  • non sembra pubblicità
  • non richiede competenze particolari
  • nessun limite sulla lunghezza del testo
  • possibilità di stabilire budget e target
  • non hai un controllo dettagliato sui costi
  • non puoi acquistare per conversione
  • non puoi fare pubblicità anche sugli Ads laterali

Vediamo ora come risolvere i punti a sfavore con la gestione avanzata delle inserzioni.

2) Annuncio Avanzato tramite Gestione Inserzioni

Nella gestione inserzioni hai il controllo totale dei tuoi annunci. Puoi decidere in maniera chiara dove posizionarlo, chi può vederlo, chi NON deve vederlo, quanto pagare, costi massimi, costo per click o per conversione e una lunga serie di altri parametri.

E’ un po’ più complesso da strutturare ma le procedure guidate di Facebook ti aiutano comunque ad andare avanti correttamente, impostando tutti i parametri possibili.

obiettivo-adsIl motivo principale per cui scegliere questo tipo di annuncio è la possibilità di strutturare annunci il cui obiettivo sono le Conversioni, ovvero il costo per email.

Tra i vari obiettivi possibili degli annunci, Facebook ti proporrà di monitorare i click, piuttosto che le conversioni, o i download, o le visualizzazioni di un video o le interazioni con un post. Ad esempio il Promoted Post lavora di default con le interazioni.

Se stai lavorando con il sistema The Social Millionaire basato quindi sul portare traffico su una Optin-Page per acquisire l’indirizzo email, allora può essere comodo lavorare direttamente sull’obiettivo di conversione. In questo modo anche i report di Facebook ti diranno direttamente quanto ti è costata un’email.

Come fa Facebook a sapere se una persona, dopo aver cliccato sull’annuncio, ti lascia il suo indirizzo email? E’ molto semplice, attraverso un codice (definito “Pixel di monitoraggio”) che va inserito nella pagina di conferma dopo la Optin-page. Quindi l’utente arriva sulla Optin, inserisce l’email e si ritrova sulla ThankYou-Page dove è inserito questo codice. Così Facebook può tracciare tutti gli iscritti.

Ecco la procedura:

  1. Vai su gestione inserzioni >>
  2. Clicca su “Crea un’Inserzione”
  3. Scegli l’obiettivo: “Aumenta le conversioni sul tuo sito web”
  4. Inserisci l’url della tua optin-page
  5. Crea il pixel di monitoraggio e inseriscilo nella ThankYou-Page.
  6. Scegli i Destinatari del tuo annuncio
  7. Inserisci il budget
  8. Lascia “Ottimizza per conversioni” e imposta l’importo massimo (es 1,50€ per email)
  9. Carica 2/3 immagini in formato 1200 x 628px (senza scritte)
  10. Scrivi un titolo accattivante in 25 caratteri
  11. Scrivi il testo dell’annuncio in 90 caratteri
  12. Seleziona il pulsante “Scopri di più”
  13. Sulla destra vedi le anteprime e valuta dove pubblicare (sezione Notizie PC, Cellulari, Colonna destra, Network)
  14. Clicca “Ordina”

Se l’annuncio è correttamente impostato, i supervisori di Facebook lo approvano entro 60 minuti.

La procedura di pubblicazione degli annunci su Facebook, dopo un po’ di volte che lo fai, è semplice. Ciò che invece non è affatto banale è scrivere un annuncio accattivante e riuscire a trasmettere in 25 caratteri il posizionamento sul mercato del tuo prodotto o del tuo brand.

E’ infatti essenziale riuscire a differenziarsi dagli altri e in poche righe riuscire a ottenere il click dell’utente. Considera che su questi argomenti dedico 2 giornate della mia MasterClass in aula.

Riepilogando la Gestione Inserzioni:

  • hai il controllo totale sul tuo annuncio
  • decidi dove posizionarlo
  • puoi fare test con diverse immagini
  • hai il controllo totale dei costi in base all’obiettivo
  • hai dei report più dettagliati
  • puoi stabilire target molto complessi
  • meno immediato da impostare
  • limiti sulla lunghezza del titolo e del test

L’ultima nota che voglio dirti riguarda le immagini degli Annunci su Facebook: su tanti libri americani potrai leggere che se metti una cornice rossa intorno all’immagine converte molto di più. Oppure altre stupidaggini simili. Non esiste una formula magica, esistono solo immagini accattivanti, ma che siano anche rappresentative del tuo prodotto o del tuo settore.

donna-sexyFacile mettere una donna sexy per attirare l’attenzione. Ma se poi non c’entra nulla con il tuo prodotto, allora stai semplicemente attirando il target sbagliato.

Quindi utilizza delle immagini professionali, magari comprate regolarmente su istockphoto o siti simili, che attirino l’attenzione sul tuo settore. Non utilizzare immagini con scritte, in quanto non verrebbero approvate. Puoi avere un massimo del 20% di spazio occupato da testo, quindi non andare oltre. Se hai dubbi usa questa griglia di controllo per valutare la tua immagine rispetto alla quantità di testo.

Caricando 2/3 immagini diverse, Facebook alternerà i vari annunci e a parità di testo, potrai tu stesso verificare quale converte meglio. L’algoritmo di Facebook è così ben fatto che in automatico continuerà a mandare in pubblicità solo le immagini che performano meglio.

Se vuoi scoprire altri segreti su come usare e ottimizzare Facebook ADS, ti segnalo questo videocorso:

[Videocorso] I Segreti di Facebook ADS >>

Se hai altre domande specifiche scrivi nei commenti qui in basso.

A presto,
Giacomo Bruno


Lascia il tuo commento per ricevere il prossimo articolo:

commenti

photo

Giacomo Bruno

Ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori.E’ Autore di 26 bestseller sulla crescita personale e con la sua casa editrice Bruno Editore ha pubblicato 600 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. E’ considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon.La sua newsletter viene seguita ogni giorno da oltre 150.000 affezionati lettori. Il suo Blog e i suoi canali social sono seguiti da oltre 1.000.000 di follower. Il suo lavoro è seguito dalla Radio, dalla Stampa e dalle TV nazionali.

Potrebbero interessarti anche questi: